Campionato, derby e Nazionale: una sosta in movimento…

Dobbiamo essere felici e goderci questo campionato, che ci hanno restituito. Un anno fa, soltanto un anno fa, i giochi erano tutti fatti: scudetto, qualificazioni per la Champions, retrocesse. Solo il Milan e le dimissionarie Inter e Fiorentina inseguivano ancora il loro obiettivo: l’Europa League. Il resto era un limbo. Quest’anno i giochi sono tutti aperti, ad eccezione che per il Benevento nemmeno troppo fortunato in una stagione iniziata troppo tardi. Un equilibrio, a mio avviso, che ha alzato i parametri e non li ha affatto appiattiti: lo dimostrano le 3 squadre nei quarti delle 2 competizioni europee, gli exploit di Immobile e Icardi che se la giocano con i più grandi per la “Scarpa d’oro” e un massiccio ritorno della gente negli stadi. Inoltre, e questo è l’aspetto più importante per il nostro calcio, la cessione dei diritti tv all’estero ha quasi eguagliato il valore attribuito alla Premier inglese, superando persino Liga e Bundesliga.

In tutto questo abbiamo finalmente persone serie e credibili ai vertici di Federazione e Lega, nonostante questo non costituisca un deterrente per chi pensa più agli affari propri che agli interessi dei tifosi, la grande componente che tiene vivo e acceso il movimento. La data e soprattutto l’orario del recupero del derby Milan-Inter ne sono la prova certificata. Non ce l’ho con l’Inter, sia chiaro, a calendario invertito il Milan avrebbe probabilmente fatto lo stesso. E’ un fatto comunque che – tra le varie esigenze – quella di tutelare gli 80.000 con in mano un biglietto profumatamente pagato è slittata in fondo all’elenco. Come al solito.

Nel frattempo, in attesa del derby, godetevi l’imperdibile, sensazionale scoop dell’intervista a Wanda Nara (“Gazzetta dello sport” del 20 marzo).

Montella, Mancini e (ovviamente) Gigi Di Biagio si candidano per la panchina azzurra, alla vigilia della doppia, tristissima amichevole in cui avremo il mesto ruolo di starring partner di Argentina e Inghilterra. Costacurta è stato chiaro: prima scelta Ancelotti, poi Conte, infine Mancini. Non c’è un quarto candidato. A maggio sapremo. Sarà comunque prima di conoscere le reali intenzioni di Gigi Buffon circa il suo ritiro. Per il momento, Szczęsny e Donnarumma (oltre alla Figc e alla Juventus) possono aspettare: anche il capitano della Nazionale, quando si tratta di pensare agli affari propri, non fa eccezione.

Londra, Chievo e il futuro

Buongiorno. Nell’editoriale settimanale su MilanNews parliamo di Londra, dell’arbitraggio, dei meriti dell’Arsenal e dei demeriti del Milan, del caso-Reina. Vi ricordo l’appuntamento di domani, in diretta dalle 12 #askSerafini su MilanTv

 

http://www.milannews.it/l-editoriale/europa-league-sfumata-a-san-siro-ma-luefa-si-interroghi-288392

#askSerafini ogni sabato mattina su MilanTv

Cari amici, ho il grande piacere di annunciarvi che dal 10 marzo, ogni sabato mattina alle 11 risponderò in diretta alle vostre domande su MilanTv (Sky 230) nel programma #askSerafini I primi 10′ il dialogo sarà aperto a tutti attraverso la pagina Facebook del canale tematico https://www.facebook.com/MILAN-TV-WEB-525143570839167/

dopo di che sarà riservato soltanto agli abbonati. Un’opportunità che mi è stata offerta dal direttore della comunicazione della società rossonera, Fabio Guadagnini, col quale lavorai agli albori di Sky e che allora si chiamava Tele+2. Ho accettato con grande entusiasmo perché ritengo che il dialogo con i tifosi sia un momento di grande scambio e di conoscenza. Vi aspetto numerosi. Se non riuscirete a dialogare con me in queste occasioni, potete sempre farlo scrivendomi su questo sito o all’indirizzo mail lucapalogol@gmail.com

Un abbraccio a tutti! Luca

https://twitter.com/acmilan/status/972150023831080960

Una preghiera per Davide Astori

 

Rinviate le partite di serie A in programma oggi. Una giornata di dolore per la scomparsa del capitano della Fiorentina, il 31enne Davide Astori. Padre di famiglia. Una preghiera per lui e per loro

http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2018/03/04/capitano-della-fiorentina-davide-astori-morto-in-albergo-a-udine_98b33f0d-d0e3-4429-a244-c469169d6492.html

Puoi baciare lo sposo

Pellicola molto divertente, ironica, accuratamente diretta da Alessandro Genovesi senza stereotipi né retorica. Una favola italiana, tale perché la Chiesa e la politica sdoganano i propri retaggi e i propri pregiudizi avallando non semplicemente un matrimonio tra omosessuali, ma una precisa scelta d’amore. In formissima il cast guidato da Diego Abatantuono, progressista che da padre si scopre conservatore, Monica Guerritore tenace e risoluta genitrice, uno strepitoso surreale Dino Abbrescia , le credibili e misurate (in ruoli di follia e leggerezza assai distanti tra loro) Diana Del Bufalo Beatrice Arnera, insieme al temerario frate Antonio Catania (disposto a celebrare le nozze) accompagnano nel loro percorso Cristiano Caccamo Salvatore Esposito intensi e perfettamente calati nella parte. Finale originale e gustoso, rende il film godibile e profondo nei suoi risvolti più delicati, attento a non superare mai il confine del garbo e offrendo svariati punti di riflessione.

La griffe è di Maurizio Totti, produttore con Colorado Film. Nelle sale dall’1 marzo.

 

 

http://www.mymovies.it/film/2018/matrimonio-italiano/

Vado ad ascoltarli tutti (4/5)

https://www.termometropolitico.it/1289745_programma-europa-emma-bonino.html

IL PROGRAMMA E LA CAMPAGNA ELETTORALE DI GIORGIO GORI

 

 

Dicono che chi non vota è uno stronzo. Sono d’accordo. Il problema è che, come immagino a molti di voi, la maggior parte dei politici italiani mi danno la nausea. Quindi ho deciso di  ascoltarli tutti (o quasi) in questa campagna elettorale, se posso dal vivo, altrimenti in radio o in tv.

Ieri pomeriggio, giovedì 22 intorno alle 16, su RaiRadio1 ho ascoltato Giorgio Gori (con il quale ho lavorato a metà anni Ottanta nella redazione del quotidiano Bergamo-oggi), candidato alla presidenza della Regione Lombardia. In serata ha ascoltato Emma Bonino in onda su La7.

Come sempre, mi astengo dal commentare e vi invio i link dei loro programmi politici. Una buona serata a tutti voi